Nablus: giovani palestinesi fanno ritorno al presidio del ’15 marzo’

Nablus – InfoPal. Ieri sera, 17 marzo, decine di ragazzi palestinesi si sono ritrovati per le strade di Nablus per raggiungere nuovamente P.zza del martiri, dove lo scorso 15 marzo, era stato allestito un presidio per chiedere la fine delle divisioni politiche interne. 

Il nostro corrispondente dalla Cisgiordania occupata ha intervistato a Nablus Mohammed as-Silawi, uno degli organizzatori ilk quale ha espresso la propria delusione per essere cresciuto in un clima di aspettative che sono state puntualmente disattese. 

“Chiediamo al presidente dell'Autorità palestinese (Anp) Mahmoud 'Abbas e al premier di Gaza Haniyah, di raggiungere un'intesa e di essere uniti contro l'occupazione”. 

Quando gli  stato chiesto il suo parere sulla programmata visita di 'Abbas a Gaza, as-Silawi, ha fatto sapere di “auspicare che questo avvenga per indire uniche elezioni trasparenti: presidenziali, parlamentari e del Consiglio nazionale palestinese”. Dell'Organizzazione di liberazione della Palestina (Olp) inoltre, ci si aspetta un ripristino, secondo as-Silawi. 

Nasser ad-Din ash-Sha'er, vice premier, ha affermato che in seno alla visita di 'Abbas a Gaza si affronterà la questione nel complesso e che il piano atteso sarà proiettato proprio sul raggiungimento dell'unità nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.