Negato l’incontro con la madre a un detenuto di un anno e mezzo

Ramallah – Infopal. L’avvocato dell’associazione per la difesa dei detenuti Muhjat al-Quds ha riferito che la direzione della prigione israeliana di ash-Sharon ha impedito al piccolo Yusef az-Zeq d’incontrare sua madre Fatima durante la visita dello stesso avvocato. Yusef  ha un anno e cinque mesi ed è nato in prigione.

Le detenute del carcere hanno affermato di star tentando il possibile per premere sulla direzione del carcere e farle rinunciare al provvedimento disumano. Fatima, da parte sua, si sarebbe rifiutata di recarsi dall’avvocato.

L’associazione ha quindi espresso la necessità che tutte le organizzazioni per i diritti umani intervengano immediatamente a favore della causa di Fatima e del figlio Yusef.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.