Negev: nuovi ordini di sfratto e di demolizione per abitazioni palestinesi.

An-Nasira (Nazareth) – Pal-Info. Il ministro degli Interni israeliano ha emesso ieri, 10 giugno, altri ordini di demolizione per 12 abitazioni nel villaggio “non riconosciuto” di Tal Arrad, nel Negev.

Tutte le abitazioni sono di proprietà della famiglia Amur che abita a Tal Arrad da decenni.

Per Israele si tratta di un’altra presenza “illegale”.

A scortare sul campo gli ufficiali del Ministero, ieri, si sono presentate le pattuglie del Dipartimento fondiario.

L’autorità d’occupazione israeliane intanto aggiungono altre famiglie palestinesi alla lista degli sfrattati.

Anche la città di Fasayel, nella valle del Giordano, è stata presa di mira dagli ordini di evacuazione di Israele.

In questo caso, a tutti i cittadini è stato ordinato di evacuare entro il mese di giungo.

Le motivazioni fornite così recitano: “Le case sono state costruite in area C, sotto piena giurisdizione israeliana in base agli Accordi di Oslo e il primo di luglio tutte le abitazioni saranno abbattute”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.