Nell’ambito della campagna ‘Affetto e prossimità’ Hamas visiterà 200 mila case nella Striscia di Gaza

Gaza – Infopal. Hamas, a partire da mercoledì 18 novembre, ha avviato una campagna denominata “Affetto e prossimità”, che mira a visitare 200 mila case nella striscia di Gaza “per approfondire lo spirito di amore e di fratellanza tra i palestinesi, e che durerà fino alla Eid al-Adha (Festa del sacrificio)”.

Il portavoce del movimento nel nord della Striscia di Gaza, ‘Abd el-Latif Qanu‘, ha confermato che “questa campagna è dedicata a tutti i palestinesi nella Striscia di Gaza, di qualsiasi appartenenza politica, per approfondire lo spirito di fratellanza e di amore tra di loro e rendere vivo l’ideale dell'unità nazionale”.

Qanu‘ ha detto che Hamas renderà visita ad oltre 200 mila abitazioni palestinesi distribuite nelle province della Striscia di Gaza durante i primi nove giorni del mese lunare di Dhu l-Hijja (18-26 novembre): “Si tratta di una campagna di amore e di comunicazione, la più ampia mai eseguita dal movimento da anni, ma non si tratta di una novità poiché la prima venne fatta due anni fa nel campo profughi di Jabaliya, dove circa 22 mila case palestinesi ricevettero visita da parte di Hamas”.

Egli ha poi sottolineato che tutti i membri del suo movimento, “a partire dai leader e dai deputati del gruppo parlamentare Cambiamento e Riforma, oltre a quelli sindacali e delle associazioni, partecipano alle visite portando gli auguri per le feste del Pellegrinaggio e offrendo dolci”.

Il portavoce di Hamas ha infine chiarito che il movimento nella provincia del nord della Striscia visiterà 39 mila case, prime fra tutte quelle dei familiari dei martiri, dei feriti, dei detenuti e dei proprietari di case distrutte, “che hanno resistito nella recente guerra contro la Striscia di Gaza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.