Nessuna concessione ai prigionieri palestinesi nel mese di Ramadan

Ramallah – Wafa'. Il Ministro degli Affari dei prigionieri palestinesi, 'Isa Qaraqe' comunica che, un'altra richiesta è stata respinta dall'amministrazione penitenziaria israeliana.

In base ad un accordo sul quale le parti erano convenute, le autorità penitenziarie avevano accolto la richiesta di far pervenire una sovvenzione finanziaria pari a 1.300 Nis (Shekel israeliani) a favore dei prigionieri palestinesi.

In vista del mese santo del Ramadan, nella sua ultima istanza alle autorità carcerarie israeliane, Qaraqe' aveva proposto che, si procedesse ad un aumento da 250 a 450 Nis.

Oggi Israele respinge la proposta del Ministero palestinese, viola quell'accordo e permette che ai prigionieri sia erogata una somma non superiore a 300 Nis (circa 60 euro), insufficiente per soddisfare qualche necessità durante il Ramadan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.