Netanyahu forse in Europa a fine agosto

Viaggio in vista per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, in procinto di recarsi a Londra per condurre dei dialoghi con il suo analogo britannico Gordon Brown, il cancelliere tedesco Angela Merkel e l’inviato speciale USA in Medio Oriente George Mitchell.

L’incontro con quest’ultimo, in particolare, è previsto per il 26 di questo mese e, secondo fonti israeliane, sarà di una certa importanza. Il Ministero degli Esteri israeliano ha infatti riferito che l’ufficio di Netanyahu starebbe già lavorando sui dettagli degli argomenti da trattare, ovvero alcuni problemi finora irrisolti come i dialoghi di pace con i palestinesi, o la richiesta USA di congelare le attività d’insediamento coloniale sionista nei Territori Occupati e rimuovere gli avamposti illegali.

Verranno affrontati anche i risultati della conferenza di Fatah, in programma proprio oggi nella città cisgiordana di Betlemme.

L’incontro Netanyahu-Mitchell è tuttavia ancora in attesa di ricevere l’approvazione del governo israeliano. Se questa dovesse arrivare, il primo ministro sarebbe accompagnato dal suo consigliere per la sicurezza nazionale Uzi Arad e dall’inviato speciale per le questioni palestinesi Yitzhak Molcho.

Come riporta Ynet News, l’incontro con Mitchell verrebbe seguito due giorni dopo da un faccia-a-faccia con il cancelliere Merkel. Con quest’ultima è prevista una discussione sul problema iraniano.

Secondo l’agenzia stampa israeliana, Netanyahu parlerà anche con diversi leader europei, proseguendo così il giro d’incontri iniziato a giugno con il presidente francese Nicolas Sarkozy e il primo ministro italiano Silvio Berlusconi.

Come dagli USA, anche da parte di Sarkozy e Berlusconi era giunta la richiesta di fermare del tutto la costruzione e l’espansione delle colonie ebraiche nei Territori Palestinesi occupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.