Netanyahu: nessun accordo senza il riconoscimento dello stato ebraico

Nasera – Infopal. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha escluso il raggiungimento di un accordo con l'Autorità palestinese, a meno che i palestinesi non riconoscano lo stato ebraico.

L'ufficio di Netanyahu, in una dichiarazione ufficiale, ha così smentito quanto riportato ieri dal giornale ebraico Yedioth Ahronoth, secondo cui il premier, durante un incontro al chiuso con i rappresentanti dei media britannici, avrebbe affermato che è improbabile che si raggiunga un accordo con i palestinesi “anche se Israele dovesse ritirarsi da tutte le zone”. Le parole di Netanyahu, secondo il suo ufficio, avrebbero invece indicato che “il nocciolo del conflitto nella regione è il rifiuto dei palestinesi a riconoscere Israele come stato nazionale degli ebrei”, sottolineando che “fintanto che i palestinesi non lo faranno non sarà possibile raggiungere una soluzione pacifica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.