Netanyahu presenta alla Knesset il nuovo governo di destra.

 

Gerusalemme – Infopal. Binjamin Netanyahu, capo della destra israeliana e premier incaricato, presenterà questa sera alla Knesset, per l'approvazione, il nuovo governo.

I lavori avranno inizio alle 17, con il discorso di Netanyahu, poi, i parlamentari voteranno la fiducia e il nuovo esecutivo presterà il giuramento.

Il capo del Likud gode del sostegno di 70 deputati su 120, ed è per questo certo di ottenere la maggioranza richiesta per la formazione del trentaduesimo governo sionista.

Netanyahu, che aveva già guidato il governo dal 1996 al 1999, è riuscito a ottenere l'appoggio del partito laburista, che farà così parte di una coalizione di destra che comprende anche l'estremista Yisrael Beitenu e l'ultranazionalista Shas.

La coalizione sarà, dunque, così composta: Likud (27 deputati), il partito nazionalista di estrema destra Yisrael Beitenu (15 deputati), il partito religioso di ebrei sefarditi Shas (11 deputati), il partito Laburista (13 deputati), e altri minori. E' possibile che anche i cinque deputati della lista unitaria Torah (partito religioso estremista di ebrei ashkenazi) possano entrare a far parte della formazione.

All’estremista Avigdor Lieberman, leader di Yisrael Beitenu, dovrebbe spettare il ministero degli Esteri, mentre al laburista Ehud Barak, capo del Labor, verrà riconfermato (forse per i meriti acquisiti durante i 22 giorni di genocidio a Gaza, ndr) il ministero della Difesa, mentre a Eli Yishai, dello Shas, dovrebbe andare l'Interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.