Newsletter da Palestinalibre.org

Juan Carlos Escudier, Pubblico – Spagna

Sotto pressione dall’esterno e sfidato dall'interno, il governo di Israele ha deciso ieri di alleggerire il blocco di Gaza e di consentire l'ingresso a prodotti di “uso civile”, una volta convintosi che le patatine fritte, fino ad ora vietate, non rappresentino più un grave pericolo alla sicurezza nazionale.

18/06/2010

Highlights della settimana

La pressione internazionale obbliga Israele ad alleggerire il blocco di frontiera

Il gabinetto di sicurezza israeliano ha deciso questa mattina di attenuare l'embargo contro la Striscia di Gaza e di consentire l'ingresso di altri prodotti ad uso civile, come era stato richiesto da varie parti nell'ambito della comunità internazionale nelle ultime settimane, dopo che Israele aveva attaccato la “Freedom Flotilla” che mirava introdurre aiuti umanitari nella Striscia.

Amnesty International invita Israele a porre fine del tutto al blocco di Gaza

Amnesty International (AI) ha chiesto oggi ad Israele di eliminare completamente e senza indugio il blocco imposto alla Striscia di Gaza, poco dopo essere venuta a conoscenza della decisione del governo israeliano di attenuare questa imposizione.

Gaza agonizza nel blocco

Di fronte alla forte pressione internazionale, Israele ha promesso di allentare il blocco di Gaza, permettendo l'ingresso di un ulteriore, ma pur sempre limitato, numero di beni. Ma tutto ciò è ben lungi dal migliorare la situazione che vivono i palestinesi.

Israele gode di impunità grazie agli USA e alla UE, denuncia un esperto dell’ONU

Israele gode di  un’ “impunità permanente” in risposta alle accuse per crimini di guerra e altre violazioni del diritto internazionale, attraverso la “tutela geopolitica degli Stati Uniti e, in certa misura, anche dell'Unione europea”, ha detto oggi un esperto delle Nazioni Unite. Il relatore delle Nazioni Unite per i Territori palestinesi occupati, Richard Falk, esortando oggi la comunità internazionale a “fare qualcosa per opporsi a tale impunità” durante una conferenza stampa sui risultati della sua ultima relazione.

Israele minaccia di impedire l’arrivo delle nuove flotilla umanitarie dirette a Gaza

Le autorità israeliane sono inflessibili e hanno avvertito che non permetteranno il passaggio di nessuna nave, pur essendo sotto l'occhio vigile della comunità internazionale. Anche se non si sono ancora spente le fiammate sollevate dalla violenta aggressione alla “Freedom Flotilla”, Israele si sta preparando per l'arrivo di molte altre navi provenienti da diversi paesi che cercheranno di rompere il blocco a Gaza.

Un relatore dell’ONU sostiene che l’occupazione dei territori palestinesi sia di fatto una annessione

L'occupazione prolungata dei territori palestinesi di WB, Gaza e Gerusalemme Est, sta diventando di fatto un’annessione delle stesse da parte di Israele, ha denunciato il relatore delle Nazioni Unite, Richard Falk.

Almeno 83 palestinesi sono morti per mano delle forze israeliane dall’operazione “Piombo fuso', secondo B'Tselem

L'organizzazione israeliana per i diritti umani B'Tselem ha assicurato lunedì che almeno 83 palestinesi sono stati uccisi dalle forze di sicurezza israeliane dal gennaio 2009, a conclusione dell'operazione “Piombo fuso”, condotta dall'esercito israeliano nella Striscia di Gaza.

Israele demolisce case a volontà in Palestina: più di 300 in un anno

Solo nel 2009, ci furono quasi 300 demolizioni e 4800 “in sospeso”. Rida è stata sfrattata dalla sua casa con le tre generazioni della sua famiglia: “I ragazzi stavano ancora dormendo quando sono arrivati circa 30 agenti di polizia e delle forze speciali, accompagnati da tre bulldozer”, dice Rida Nimr, una madre. La sua casa nel quartiere di Jabal al Mukabbir in Cisgiordania, è stata dichiarata “illegale” da parte di Israele, che si attribuisce il diritto di decidere delle case di gran parte dei territori palestinesi.

Un messaggio di pace per la Palestina

Gli studenti della Comunità di Madrid rilasceranno nel cielo palloncini come simbolo del messaggio di pace che hanno appreso durante il corso dell'anno nei laboratori promosso da UNRWA e AECID.

La Turchia invierà una nuova flotilla a Gaza in luglio per rompere il blocco

La ONG turca HHI, una delle promotrici della “Freedom Flotilla”, ha annunciato ieri che invierà di nuovo altre navi il mese prossimo con l'obiettivo di rompere il blocco israeliano a Gaza.

'Non permetterei neanche a un cane di vivere a Gaza'

Questo mercoledì sono iniziate le riunioni della commissione interna, istituita da Israele per indagare sull'attacco contro la flottiglia. Mi ricordo di alcune delle precedenti indagini indipendenti di Tel Aviv su i suoi presunti crimini di guerra: l'uso di bombe a grappolo durante la guerra del Libano, la morte di un'intera famiglia in una spiaggia di Gaza, il bombardamento del quartiere di un leader di Hamas, nella Striscia, che lasciò una ventina di civili morti …

L’alleggerimento del blocco a Gaza non è sufficiente

L’annuncio di Israele di questa settimana che allevierebbe il blocco di Gaza è stato riconosciuto dalle ONG e dalla comunità internazionale come un passo nella giusta direzione, ma insufficiente.

81 domande sull’assalto alla Flotilla: chi ha paura di una indagine effettiva?

Se fosse stato costituito un vero e proprio comitato d'inchiesta (invece di una patetica imitazione della Commissione), queste sono alcune delle domande che avrebbero dovuto essere sollevate…

UE valuta di assistere l’industria militare israeliana

Un’azienda produttrice di aerei da combattimento israeliana, utilizzati per uccidere e mutilare civili nel territorio palestinese di Gaza, potrebbe ricevere finanziamenti per la ricerca scientifica da parte dell'Unione europea.

'A differenza di altri artisti, noi non siamo neutrali'

Intervista a Ivan Prado, clown di Pagliacci in rivolta e direttore di Festiclown, espulso dalla Palestina da parte delle autorità militari israeliane. Ivan Prado fu arrestato, imprigionato e deportato il 26 aprile da parte delle autorità israeliane mentre cercava, con il suo traduttore, Laila Tillawi, di recarsi a Ramallah per avviare i preparativi per il palestinese Festiclown 2010, previsto per il mese di ottobre.

Sfidare il blocco israeliano è un’arte

Secondo Mohamed Abusal, la filosofia del gruppo Eltiqa è semplice: “l’arte per l'arte”. “Vogliamo creare un movimento d'arte moderna in Palestina e, che attraverso il nostro lavoro, i palestinesi amino la cultura”, dice seduto nella galleria situata in un viale centrale della città di Gaza.

Il parlamento europeo richiede un’indagine internazionale riguardo l’attacco alla Flotilla e la fine del blocco

A gran voce il Parlamento europeo giovedì ha chiesto un'indagine “imparziale e internazionale” sull’attacco militare israeliano contro la flotta di solidarietà, che portava aiuti umanitari a Gaza, che ha provocato la morte di nove civili turchi, mentre il capo della diplomazia europea, Catherine Ashton,ha chiesto la fine del blocco e ha incoraggiato a trovare modi per sostenere l'apertura.

Ismael Serrano con i rifugiati della Palestina

Il cantautore Ismael Serrano e il comitato spagnolo del UNRWA si sono uniti per migliorare la situazione dei rifugiati palestinesi attraverso la registrazione della canzone “Luces errantes” nella città di Ramallah. Questo progetto contribuirà ad alleviare la situazione in cui vivono migliaia di bambini nella Striscia di Gaza.

Vietano a Valladolid ad un’impresa israeliana di vendere acqua

L'immagine dello Stato di Israele non sta attraversando il suo migliore – per usare un eufemismo – periodo dopo l'attacco alla “Flotilla per la libertà di Gaza” in acque internazionali.

Amnesty International: l’indagine di Israele manca di trasparenza

Amnesty International (AI) ha dichiarato oggi che l'indagine interna proposta da Israele per verificare l'attacco alla flottiglia internazionale di aiuti umanitari per Gaza, che ha ucciso nove persone, manca di trasparenza e indipendenza.

Israele si designa giudice e parte

Il governo di Benjamin Netanyahu ha approvato ieri la creazione di una commissione d'inchiesta in riferimento all'attacco israeliano in acque internazionali, che ha ucciso nove membri della flottiglia che trasportano aiuti umanitari diretti a Gaza il 31 maggio.

La psicosi sionista

L'utilizzo delle vittime era ed è un approccio strategico per la creazione dello stato sionista di Israele. Probabilmente, gli israeliani non hanno imparato nulla.

Secondo la Croce Rossa, il blocco di Israele su Gaza viola la legge

Il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) ha detto lunedì che il blocco imposto da Israele sulla striscia di Gaza viola le Convenzioni di Ginevra e ha chiesto che sia eliminato.

Oxfam sostiene che l’economia di Gaza peggiorerà ancora se non si toglie immediatamente il blocco

L'economia di Gaza, che è stata praticamente distrutta da questi tre anni di isolamento, può peggiorare ancora a meno che il blocco non sia revocato immediatamente, ha avvertito oggi l'organizzazione umanitaria Oxfam.

Cominciano i Giochi estivi a Gaza

I Giochi estivi sono stati organizzati dal UNRWA nel tentativo di alleviare la condizione che affrontano i bambini rifugiati palestinesi, attraverso il divertimento e un programma di attività sportive e ricreative.

 a sección de Caricaturas

Palestinalibre.org es un sitio del Comite Democrático Palestino – Chile. Para contacto, suscribirse o removerse de nuestro newsletter, escríbanos a info@palestinalibre.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.