Newsletter da Palestinalibre.org

Riceviamo e pubblichiamo.

Notiziario – Palestina Libre.org

Una segunda 'Flotilla de la Libertad' se prepara en Estocolmo para viajar a Gaza y será más grande que la primera

Agenzia EFE

Gli organizzatori della “Flottiglia della Libertà”, vittima lo scorso maggio di un sanguinoso assalto da parte delle forze armate israeliane in acque internazionali, hanno annunciato oggi a Gaza di essere intenzionati ad inviare nei pressi della suddetta località palestinese un secondo convoglio umanitario, secondo quanto pubblicato dallo “Stockholm News”.

06/08/2010

El asedio a la Franja de Gaza, la jaula perfecta

L’Israele mantiene un blocco serrato su Gaza, località in cui l’80 % della popolazione dipende dagli aiuti umanitari. Le autorità israeliane danno la priorità all’entrata delle loro merci.

Jenín, donde los niños jamás han ido al cine, recupera hoy la gran pantalla

Jenin, la città della Cisgiordania in cui la maggior parte dei giovani al di sotto dei vent’anni non si è mai recata al cinema, vede oggi la ricomparsa del grande schermo. L’inaugurazione del cosiddetto “Ahmad Cinema”, avvenuta oggi, si è avvalsa della presenza del primo ministro palestinese Salam Fayad e di quella di Bianca Jagger, attivista a favore dei diritti umani ed ex moglie del leader della famosa rock band britannica “The Rolling Stones”, Mick Jagger.

Vacaciones en España: Un descanso para niños palestinos

Quando mancano poche ore alla partenza verso il loro paese d’origine, la Palestina, una cinquantina di bambini che hanno beneficiato per tutto il mese di luglio di un soggiorno – vacanza in Spagna iniziano il conto alla rovescia per ritornare dai loro familiari e dai loro amici, sebbene ammettono che “sentiranno molto la mancanza degli amici che lasciano qui”.

La ONU afirma que es 'imposible' reconstruir Gaza rápidamente

Le agenzie dell’ ONU hanno calcolato che la Striscia di Gaza ha bisogno di circa 86.000 nuove abitazioni in seguito alla crescita della popolazione, nella maggior parte dei casi, ma anche per sostituire migliaia di case distrutte o danneggiate in seguito alle operazioni militari israeliane ; per cui diviene ‘impossibile’  una rapida e dinamica ricostruzione .

Cuatro soldados libaneses y un reportero mueren en un enfrentamiento con Israel

Almeno quattro soldati libanesi ed un giornalista sono rimasti uccisi a causa dello scontro armato avvenuto nel confine tra Israele e Libano; così alcune fonti militari del sud del Libano hanno informato l’Efe. La tragedia si è verificata nell’area in cui si trovano sparse le truppe spagnole.

Se cumple un año de los desalojos que han hecho de Sheij Yarraj un símbolo

Oggi si compie un anno dallo sgombero delle famiglie Al Ghawi e Hanun da parte delle forze dell’ordine israeliane al fine di permettere ai coloni ebrei di occupare le loro dimore nel quartiere di Sheij Yerraj, a Gerusalemme, trasformato da tempo in un simbolo.

La ONU anuncia la creación de una comisión de investigación sobre la 'flotilla de la Libertad' con la autorización del Estado de Israel

Il segretario generale dell’ONU, Ban Ki Moon, ha ufficialmente annunciato la creazione di una commissione internazionale, sotto l’ordine delle Nazioni Unite, per indagare sull’assalto del 31 maggio alla Flottiglia della Libertà da parte dell’Esercito israeliano.

Israel aprueba la edificación de 40 casas en la colonia de Pisgat Zeev

Fonti municipali hanno dichiarato che oggi il Comitato Locale di Pianificazione del Comune di Gerusalemme ha approvato la costruzione di 40 case nella colonia ebraica di Pisgat Zeev, nel territorio palestinese occupato dalla Cisgiordania.

Jóvenes españoles recuperan las casas destruidas por Israel: Reconstrucción de casas palestinas Made in Spain'

Con una temperatura estiva che si aggira attorno ai 40 gradi, decine di giovani spagnoli collaborano insieme ai muratori del posto nella ricostruzione delle dimore appartenenti alle famiglie palestinesi abbattute dall’esercito israeliano a Beit Hanina, nel nord di Gerusalemme, e a Hebron, nel sud della Cisgiordania.

El OOPS insta a Israel a permitir el regreso de familias desalojadas

L’Organismo dell’Onu per i Rifugiati Palestinesi (Unrwa) ha nuovamente sollecitato le autorità israeliane affinché consentano alle famiglie dislocate il rientro nelle loro case a Sheik Jarrah, nella Gerusalemme Orientale.

Gaza: campo de concentración

Sono anni che la Striscia di Gaza, territorio palestinese controllato dallo Stato di Israele, viene definita “la più grande prigione del mondo” in cui si trovano rinchiuse un milione e mezzo di persone. L’immagine non rende l’idea.

El Festiclown recaudó 15.000 euros que destinará a su proyecto en Palestina

Le attività organizzate per il Festival Internazionale dei Clown della Galizia del 2010 a Vigo (Festiclown 2010), sono riuscite a raccogliere 15.000 euro che saranno interamente destinati al progetto del festival stesso in Palestina.

Israel devuelve a Turquía los barcos de la flotilla que asaltó en aguas internacionales en donde diez personas perdieron la vida

Lo scorso giovedì Israele ha restituito alla Turchia tre imbarcazioni che appartenevano alla Flottiglia della Libertà. Tre navi rimorchiatrici inviate dal Governo di Ankara si sono mosse per riprendersi le imbarcazioni assalite dall’Esercito israeliano.

Trabajando por un sueño y para recuperar la economía

Fadel Abu el Hajal è un giovane appassionato che lavora duro per inseguire il sogno di un futuro migliore. Ha solo 17 anni e di recente ha iniziato a lavorare in una falegnameria riaperta nel campo profughi di Nahr el – Bared, in Libano.

La familia de Shalit enviará un barco a Gaza con la ayuda de Zubin Mehta

Il quotidiano “Haaretz” ha informato oggi che la famiglia di Gilad Shalit, il soldato israeliano prigioniero a Gaza dal 2006, sta pensando di inviare il prossimo mese una nave nella costa della Striscia per un progetto che vede la partecipazione del direttore d’orchestra Zubin Mehta.

Una biblioteca móvil en Gaza alienta a los niños a leer

Nel mondo arabo, la lettura viene considerata spesso una punizione per i bambini e pochissime volte il loro passatempo preferito. Ma attualmente una biblioteca mobile di Gaza sta cercando di cambiare questa situazione facendo uso di metodi non convenzionali.

Cinema Jenín

Gli abitanti di questa città palestinese non ricordano che cosa sia ciò che si definisce la “settima arte”. Forse lo ricordano i più anziani, dal momento che il cinema di questa località della Cisgiordania era uno dei principali divertimenti degli anni 60 fino alla chiusura nell’87 in seguito allo scoppio della I Intifada.

Volver a Palestina

Un giocatore della squadra under 21 dell’Estudiantes, poco prima di entrare nell’Hotel Intercontinental di Betlemme (Palestina), parlava di “oppressione” in risposta ad una domanda postagli dalla giornalista de El País, Ana Corbajosa, sulle sue impressioni relative al viaggio. “Si può dire oppressione?,” ha aggiunto guardando la giornalista.

El 'campamento de verano de la destrucción': Estudiantes de secundaria israelíes ayudan a arrasar un poblado beduino

Il 26 luglio la polizia israeliana ha demolito 45 edifici nel villaggio beduino di al – Arakib, una delle 45 località beduine che non sono state riconosciute dalle autorità israeliane, radendo al suolo tutto l’intero villaggio per far posto ad una foresta che sarà creata dal Fondo Nazionale Ebraico.

El ataque israelí a la flotilla será investigado por dos comisiones de la ONU

Le indagini sull’attacco israeliano alla flottiglia umanitaria che era diretta a Gaza e che provocò la morte di 9 attivisti turchi saranno portate avanti da due commissioni indipendenti delle Nazioni Unite: quella stabilita dal segretario generale dell’istituzione e quella decretata dal Consiglio per i Diritti Umani.

Pesca bajo las balas

La persecuzione israeliana a Gaza obbliga la flotta palestinese a lavorare in un’area di tre miglia in cui è abitualmente esposta a sparatorie da parte delle pattuglie d'occupazione.

Informó el analista internacionalista Raimundo Kabchi: En 7 mil oportunidades Israel ha violado territorio libanés

“L’Israele non ha mai smesso di aggredire il Libano, il suo territorio, la sua gente, i suoi beni. Tali abusi necessariamente portano ad ulteriori aggressioni contro i paesi arabi”

Niño palestino se enfrenta a las fuerzas israelíes por la detención del padre

Da lunedì circola in rete un video che mostra le immagini di un bambino di 4 anni che prega le forze armate israeliane affiché gli restituiscano suo padre. «Ridatemi il mio papà. Voglio il mio papà. Voglio il mio papà. Dammi il mio papà.», esclamò Fadel Khalid Al – Ja’bari, nel momento in cui le guardie di confine israeliane arrestaron
o suo padre.

Fundación Estudiantes viaja a los campos de refugiados palestinos para fomentar la paz a través del baloncesto

Una squadra under 21 del Club Asefa Estudiantes si è diretta in Palestina per mostrare ai bambini e ai giovani del campo profughi di Dheishe come lo sport può diventare uno strumento attraverso cui si può raggiungere la pace.

Rumbo a Gaza

L’obiettivo di questa iniziativa è conoscere la realtà quotidiana in cui la popolazione di Gaza vive. Per questo motivo ci prefiggiamo l’obiettivo di ottenere due imbarcazioni che siano capaci di contenere 200 persone e 2.000 tonnellate di aiuti umanitari che saranno consegnati, al nostro arrivo a Gaza, alla UNRWA (Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l’Occupazione) affinché possa gestire la loro distribuzione.

Ir a sección de Caricaturas

Palestinalibre.org è un sito del Comite Democrático Palestino – Chile. Per contattarci, abbonarsi o cancellarsi dal nostro newsletter, scrivete a info@palestinalibre.org

(Traduzione dallo spagnolo per InfoPal a cura di Valentina Galassi)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.