Nil’in, pacifica protesta contro il Muro repressa con la forza. Diversi i feriti.

Ramallah – Infopal. Ieri, la consueta protesta nonviolenta contro il Muro di Annessione israeliano, organizzata dagli abitanti di Nil’in, sostenuti da pacifisti israeliani e internazionali, è stata nuovamente repressa con la forza dalla truppe di occupazione.

I militari hanno lanciato bombe a gas, che hanno causato diverse intossicazioni, sparato proiettili di acciaio rivestiti di gomma, e hanno arrestato un attivista israeliano. 

I bulldozer stanno proseguendo da tempo l’opera di distruzione di orti e terreni agricoli del villaggio per far posto al Muro. I soldati hanno dichiarato l’area "zona militare chiusa" e hanno sparato contro la pacifica folla di manifestanti.

Sabato, l’esercito israeliano ha rapito due ragazzini del villaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.