Notifiche di confisca a Betlemme. Israele propone di acquistare terra palestinese

Betlemme – InfoPal. I residenti palestinesi del villaggio di Battir (Betlemme) ieri hanno ricevuto numerose notifiche di confisca da parte delle forze d'occupazione israeliane.

Si tratta di circa 148 ettari di terra palestinese che Israele – come disposto dal ministero delle Finanze – progetta di espropriare ai legittimi proprietari palestinesi per scopi militari e di sicurezza. Il governo israeliano si è detto anche disposto ad acquistare queste terre.

Le terre in questioni sono tutte coltivate e su di esse sorgono frutteti e uliveti. Gran parte delle 40 famiglie (sono 15 le abitazioni palestinesi che Israele chiede di evacuare) vivono grazie all'attività agricola, e non è secondaria la perdita delle risorse idriche e dei pozzi lì presenti.

La terra di Battir è prossima alla linea ferroviaria di Gerusalemme e molto vicina all'insediamento israeliano di Gilo, a sud della Città Santa. Solo due giorni fa, le autorità d'occupazione israeliane avevano approvato la costruzione di altre 1.100 unità abitative a Gilo.

(Foto: Ma'an News Agency)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.