Nuova campagna di aggressioni israeliane in varie città della Cisgiordania: 20 persone arrestate.

Nuova campagna di arresti, questa mattina, alcune città della West Bank: a Betlemme, Qalqiliya, Tubas, Hebron, le forze di occupazione israeliane hanno catturato 20 palestinesi, considerati "ricercati".

All’alba di oggi nella città di Qalqiliya, le forze israeliane hanno arrestato 9 cittadini e li hanno condotti in una località non identificata. Tre sono membri della sicurezza preventiva.

Fonti della sicurezza hanno reso noto che i soldati hanno preso d’assalto numerose abitazioni conducendo perquisizioni.

A Hebron, l’esercito israeliano ha arrestato 6 cittadini nella città di Hebron.

Nella città di Betlemme, sono stati arrestati due cittadini del campo profughi di ‘Aida. Fonti della sicurezza hanno dichiarato che numerose truppe israeliane anno assaltato il campo dirigendosi verso la moschea di Bilal Bin Rabbah. I soldati di occupazione hanno attaccato le case di Riyadh Rashid Abu Surur e Abderrahman Abu Surur, arrestando due persone.

Un attivista di Fatah è stato arrestato nella città di Jenin e uno del Jihad islamico a Tammu, a sud di Tubas. 
Fonti locali hanno dichiarato che un vasto spiegamento di forze, appoggiate da bulldozer e veicoli corazzati, hanno invaso il villaggio. Le truppe hanno poi posto l’assedio all’abitazione di Hani Hani ‘Audah, membro del Jihad islamico, e lo hanno arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.