Nuovo assalto israeliano contro Nablus e i campi di Balata e Askar.

Un vasto spiegamento di truppe militari israeliane questa mattina ha assaltato la città di Nablus e i campi profughi di Balata e Askar, saccheggiando molte case e arrestando cinque giovani palestinesi.

Fonti locali hanno dichiarato che più di 20 veicoli militari israeliani hanno fatto irruzione questa mattina presto nella città e nei campi profughi e hanno arrestato cinque giovani in etù fra i 18 e i 30 anni.

Il governatore di Nablus, Sa’id Abu Ali, e il parlamentare Tayseer Nasrullah hanno controllato i danni causati dalle truppe israeliane che hanno attaccato per la terza volta in una settimana l’area.

L’incursione israeliana è stata condannata dall’Unione democratica palestinese (Feda) che ha rivolto un appello alla comunità internazionale affinché intervenga per fermare le aggressioni israeliane contro la popolazione civile.

Nella città di Salfit le truppe israeliane hanno intensificato l’assedio attraverso l’installazione di due checkpoint permanenti e di altri quattro temporanei sulle strade che conducono al distretto. Il transito della popolazione verso i luoghi di lavoro e di studi è enormemente ostacolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.