Nuovo attacco dell’esercito israeliano contro Nablus: due combattenti delle Brigate Al-Aqsa muoiono dissanguati.

Nuovo attacco dell’esercito israeliano contro Nablus.

Questa notte, due membri delle Brigate Al-Aqsa, affiliate a Fatah, sono stati uccisi durante scontri con i soldati israeliani nella città vecchia di Nablus.

Fonti palestinesi hanno riferito che Ala’ Ziad, 26 anni, e Muhannad Imraish, 24, membri del raggruppamento delle Brigate Al-Aqsa denominato "Cavalieri della notte", sono morti dissanguati poiché i militari israeliani hanno impedito ai soccorsi di raggiungerli dopo che erano stati feriti. 

Ziad ha sanguinato per un’ora e mezza. Anche Imraish, che era stato ferito a un’arteria della gamba, è morto dissanguato. 

Il direttore dei Servizi di Soccorso palestinesi, dott. Ghassan Hamdan, ha confermato che i due giovani erano stati feriti negli scontri e che i soldati israeliani hanno impedito alle ambulanze di avvicinarsi.

Nell’area è stato proclamato lo sciopero generale.

Quella di ieri sera è una delle numerose invasioni israeliane nella provincia di Nablus, cuore commerciale ed economico di tutta la West Bank.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.