Nuovo disegno di legge israeliano per ridurre l’accesso al lavoro dei palestinesi

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Il quotidiano israeliano “Haaretz” ha rivelato la possibilità che un'altra discriminazione legale possa trovare applicazione in Israele.

Un nuovo disegno di legge potrebbe diventare presto legge: coloro che hanno portato a termine il servizio militare riceveranno priorità nelle liste degli uffici di collocamento, ma anche in molti altri settori.

Il disegno di legge è stato proposto da David Rotem, deputato di Yisrael Beitenu, che ora dovrà fare i conti pure con la protesta degli ebrei ultraortodossi, che in Israele costituiscono il 60% dei disoccupati. Essi non svolgono il servizio militare per dedicarsi agli studi religiosi.

Ad occupare le ultime posizioni nelle liste per il lavoro anche i palestinesi in Israele (Territori palestinesi occupati nel '48) e le donne che abbiano contratto matrimonio prima di aver svolto la leva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.