Nuovo massacro delle forze israeliane, all’alba: 3 palestinesi uccisi e altri feriti. Il bilancio di 4 giorni di aggressioni israeliane è di 16 morti e decine di feriti.

Dal nostro corrispondente.

Continua anche oggi l’attacco delle forze israeliane su Rafah. Il bilancio delle aggressioni è di 4 palestinesi uccisi.

Il dottor Ali Musa, direttore dell’ospedale Shahid Abu Yousef An-Najar, ha reso noto che i bombardamenti israeliani hanno ucciso due giovani, i fratelli Amar Raja An-Natur, 19 anni, e Kifah An-Natur, 15.  La loro madre è rimasta gravemente ferita e un altro fratello in modo lieve.

Secondo il racconto di testimoni oculari, l’esercito israeliano ha esteso gli attacchi contro Rafah con jeep militari e tank, e posizionandosi a 100 metri dall’ospedale.

Questa mattina, Mohammed Salah Al-Khawaja, un membro delle Brigate Al-Quds, l’ala militare del Jihad Islamico, è stato ucciso a Tanura, nei pressi di Rafah. Un aereo da guerra israeliano lo ha colpito con un missile, staccandogli la testa.

Tra i morti di questi due giorni di attacchi aerei israeliani risulta anche Sheriff Abu Ayash, un membro delle Brigate Izzedine Al-Qassam, l’ala militare del movimento Hamas.

Da mercoledì sera, le forze aeree israeliane stanno attaccando il sud della Striscia di Gaza, in particolare la città di Rafah, che è vicina al confine con Israele. Il bilancio è di 16 palestinesi uccisi e 50 feriti – di cui 13 in gravi condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.