Nuovo quartiere coloniale a Gerusalemme

Gerusalemme – Infopal. Fonti israeliane hanno rivelato oggi un nuovo progetto per costruire un altro quartiere nella colonia di Beitar Illit, nei pressi di Gerusalemme.

Il quotidiano Haaretz ha confermato che il consiglio della colonia di Beitar Illit, a sud di Gerusalemme, ha di recente avviato la realizzazione di progetti infrastrutturali per creare una nuova area nella periferia dell’insediamento. Essa verrà eretta su una collina al di fuori del terreno di costruzione appartenente a Beitar Illit, e si sta parlando della costruzione di decine di unità abitative.

A questo proposito, il giornale ha anche citato la partecipazione di alcuni ministri israeliani alla tenda di protesta istituita dai movimenti coloniali contro il congelamento degli insediamenti.

Nel frattempo, il vice primo ministro Silvan Shalom ha invitato a portare avanti e a incoraggiare la costruzione d’insediamenti in Cisgiordania, ritenendo che il colonialismo “non è un ostacolo alla pace, e perciò l'obiettivo dell'opposizione dei palestinesi [all’espansione degli insediamenti] è quello di trasmettere le pressioni dell'Autorità palestinese su Israele”. Ha poi continuato: “Lavoreremo insieme agli Stati Uniti per dare una spinta alla pace, ma è importante ricordare che il passo decisivo non va fatto a Washington o a Tel Aviv, ma a Ramallah”.

A sua volta, il ministro delle Infrastrutture Uzi Landau ha sostenuto con tutte le sue forze l’espansione delle colonie: “Non possiamo accettare il congelamento. È giunto il momento di essere chiari, e parlare di giustizia storica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.