‘Odwan: Israele “usurpatrice” con la privatizzazione delle terre dei palestinesi

Il parlamentare di Hamas ‘Atef  ‘Odwan ha accusato lo stato israeliano di aver rivelato la propria natura “usurpatrice”, avendo accordato il permesso di privatizzare le terre palestinesi in territorio israeliano.

 

‘Odwan, in una dichiarazione di martedì, ha in particolare sostenuto che Israele si è dimostrata “un’entità colonialista, espansionista e razzista, che non crede nei diritti umani o nelle norme internazionali.”

 

Il deputato ha sottolineato che le terre in questione sono di proprietà dei palestinesi, che le hanno ereditate dai loro padri e dai padri dei loro padri.

 

Ha quindi aggiunto che la comunità internazionale dovrebbe assumersi le proprie responsabilità e adottare posizioni forti contro le “politiche sioniste che violano i diritti dei palestinesi” sotto il silenzio mondiale.

 

‘Odwan si è poi rivolto ai paesi arabi perché forniscano il loro contributo nell’ostacolare la reiterazione di simili crimini, e al movimento di Fatah – attualmente impegnato nella sua VI Conferenza a Betlemme – perché riconsideri la sua politica e ritorni alla Resistenza.

 

Le dichiarazioni del deputato sono scaturite dalla bozza approvata lunedì dalla Knesset, con la quale si permette l’acquisto delle “terre di stato” da parte di privati, il che permetterebbe il trasferimento ai coloni ebrei di quasi il 94% delle terre palestinesi occupate nel 1948.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.