Omicidio Arrigoni, la foto segnaletica di 3 dei sospettati

 

Ultimo aggiornamento: martedì 19 aprile (*).

Lunedì 18 aprile. Questa è la foto di tre individui sospettati del sequestro e dell'omicidio di Vittorio Arrigoni. Uno o due di essi, affermano fonti del ministero dell'Interno di Gaza, hanno fatto parte della sicurezza di Hamas, in passato, per poi prenderne le distanze e passare ai gruppi del salafismo jihadista.

Cliccare qui per vedere altra foto 

La polizia ha dichiarato che attualmente quattro sono latitanti e apparentemente nascosti da qualche parte.

Sono stati identificati come Abdul-Rahman Al-Breizat, Mahmoud Muhammad Nimir Salfiti and Bilal Al-Umari.

Secondo quanto riportato da Ma'an, la polizia di Gaza ha fatto sapere che i due uomini arrestati precedentemente non erano direttamente coinvolti con l'omicidio. Inoltre, non ha fornito alcuna indicazione relativa al fatto che essi siano sospettati di essere dietro l'uccisione di Arrigoni, o in qualche modo collegati al suo rapimento.

(*) Inoltre, la polizia ha affermato che i tre uomini sono ancora latitanti e che non ha mai dichiarato che essi erano affiliati a gruppi politici o religiosi o militari nella Striscia di Gaza. 

Domenica, il primo ministro di Gaza, Ismail Haniyah, ha offerto alla polizia una ricompensa per l'arresto delle persone coinvolte nell'omicidio, annunciando anche la chiusura dei valichi nella Striscia di Gaza, per evitare la fuga dei sospettati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.