One Voice: giovani palestinesi e israeliani hanno chiesto insieme ai loro leader pace e speranza.

Ieri, un gruppo di giovani palestinesi e di israeliani ha partecipato in collegamento video al World Economic Forum svoltosi a Davos, in Svizzera.

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas, gli israeliani vice-primo ministro Shimon Peres e ministro degli Esteri Tzipi Livni hanno ascoltato in tv i ragazzi di Ramallah, Tel Aviv e Gerusalemme che hanno detto "Basta!".

Questi giovani, israeliani e palestinesi, appartengono al movimento One Voice. 

Nisreen Shaheen, Direttrice Esecutiva della parte palestinese dell’organizzazione, ha dichiarato in collegamento video da Al-Qasaba, Ramallah: "Basta promesse, basta scuse, basta sofferenza. Aiutateci a non perdere la speranza, a rafforzare questo movimento e i nostri leader, che possano sedersi a un tavolo e alzarsi con un accordo di pace giusta e duratura".

Adi Balderman, Direttore del programma israeliano di OneVoice, in collegamento da Tel Aviv, ha dichiarato: "Tutti noi abbiamo bisogno di intraprendere azioni e responsabilità personali nel garantire un futuro migliore. Se milioni di israeliani e palestinesi moderati fanno un piccolo passo scateneremo il potere della gente e reclameremo le nostre vite".

Il presidente palestinese Abbas ha risposto: "Appena ho udito i messaggi, è nata nel mio cuore la speranza che la pace è possibile, a dispetto di tutte le difficoltà".

La ministro degli Esteri israeliana Tzipi Livni ha dichiarato: "Dopo aver guardato questa meravigliosa gioventù insieme, dopo aver ascoltato il presidente Abbas, provo un senso di tristezza per le occasioni perse, ma anche molta speranza. E’ nostra responsabilità, come leader, dare loro  speranza. Dobbiamo fare una promessa e adempiere la visione di due stati che vivono a fianco, in pace".

OneVoice Movement website: http://www.onevoicemovement.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.