Onu e UE criticano le punizioni collettive israeliane contro la Striscia di Gaza.

Ieri, il Segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, ha criticato le nuove misure israeliane contro la Striscia di Gaza, definendole "inaccettabili".

Ban Ki-Moon ha chiesto al governo di Tel Aviv di "riconsiderare l’assedio" e di proteggere i civili palestinesi.

Anche la Commissaria per le relazioni esterne dell’Unione Europea, Benita Ferrero-Waldner, ha espresso la propria condanna per le punizioni collettive contro la popolazione della Striscia.

L’Organizzazione per la Conferenza islamica ha denunciato le punizioni di massa da parte di Israele e ne ha sottolineato i pericolosi effetti per la salute fisica e mentale della popolazione.

Da parte sua, il procuratore generale israeliano, Mini Mazuz, ha rigettato la decisione del suo governo di tagliare il rifornimento di energia alla Striscia, approvando, tuttavia, altre sanzioni economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.