'Operazione Estate calda': la resistenza palestinese lancia un attacco contro postazioni militari israeliane. 1 combattente ucciso.

Oggi pomeriggio, 4 militanti delle Brigate Al-Quds, ala militare del Jihad islamico, e delle Brigate Al-Aqsa, ala militare di Fatah, hanno attaccato una postazione militare nella città israeliana di Kisufim.

Il sito web delle Brigate Al-Quds ha riportato che "4 uomini – due di Al-Quds e due di Al-Aqsa – hanno fatto irruzione nella base usando una jeep corazzata e rinforzata localmente. Sono riusciti a distruggere una jeep israeliana prima che scoppiasse lo scontro tra i combattenti e le forze israeliane".

E ha aggiunto che "i combattenti hanno fatto irruzione nel cancello dopo aver fatto detonare dell’esplosivo all’entrata. I quattro martiri si sono scontrati con i soldati israeliani nella postazione, mentre un’unità di rinforzo ha lanciato un mortaio dentro la base".

In un comunicato, le Brigate Ayman Jouda, affiliate a Fatah, hanno dichiarato: "Durante l’operazione Estate calda", 4 uomini sono riusciti a entrare nella postazione usando jeep corazzate e sono riusciti a distruggere due veicoli israeliani e a lanciare decine di mortai". Tre combattenti hanno potuto ritirarsi, ma un quarto è rimasto ucciso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.