Operazione israliana 'Estate degli stupidi' con la Striscia di Gaza. Bombardamenti e invasioni di terra provocano 14 morti e decine di feriti tra la popolazione.

ore 14

Sale a 14 il numero dei morti nella striscia di Gaza israeliana denominata “estate degli stupidi”.

Fonti mediche palestinesi hanno comunicato che il numero di morti nella Striscia di Gaza, a seguito dell’invasione israeliana, sta salendo.

E’ morto questo pomeriggio Anan Abdelaziz Al-Arir, a seguito delle ferite ricevute questa mattina durante la resistenza alle forze di occupazione.

Khalil Juha è morto dissanguato durante scontri armati con le forze di occupazione israeliane nel quartiere Ash-Shuja’iyah. Le forze di occupazione hanno impedito l’arrivo delle ambulanze.

Sia Al-Arir sia Juha erano membri delle Brigate al-Qassam.

………………

Ore 11,30

Sale a 11 il bilancio dei morti dall’invasione israeliana contro la Striscia di Gaza.

Fonti mediche palestinesi hanno annunciato che il numero dei morti è salito a 11, a seguito dell’escalation di violenze da parte dell’aviazione e dell’esercito di occupazione israeliana nelle città di Gaza e Khan Yunes.

L’ultimo bombardamento ha colpito la casa della famiglia di Jundiyah, vicino alla scuola di Mua’ath Bin Jabal, nel quartiere Ash-Shuja’iyah, a est di Gaza. Sono stati uccisi 4 palestinesi e feriti altri 5.

……………….

Ore 10,30

E’ salito a 7 il numero dei caduti degli attacchi dell’aviazione e delle truppe di terra israeliane sul quartiere Ash-Shujay’iyah, a est della città di Gaza, e contro le due cittadine di Khuzaah e Absaan, a est di Khan Yunes, a sud della Striscia di Gaza. 4 sono membri della resistenza palestinesi. 

Per ora, il bilancio dei feriti è di 17.

A seguito del bombardamento contro la zona vicina alla moschea al-Tawfiq, nel quartiere al-Shujai’yah, a est di Gaza, sono stati uccisi Ahmad Zuhdi Hils delle Brigate al-Qassam, Nafith Mohammad Hils (30 anni) delle Brigate al-Aqsa, e il minore Ahmad Ayyad Hils.

I carrarmati israeliani hanno lanciato una bomba contro l’abitazione del cittadino Qasem Jundiyah, che si trova a est della moschea del martire Abu Heen, a est del quartiere Ash-Shuja’iyah.

Testimoni oculari hanno riferito che dalla casa bombardata sono stati portati via due feriti e che sono stati ricoverati all’ospedale Ash-Shifa.

Più di 15 mezzi corazzati israeliani, un carrarmato e diversi bulldozer sono penetrati nei pressi del passaggio di Karni, e in tutta la zona a est del quartiere di Ash-Shuja’iyah. I bulldozer hanno divelto i terreni agricoli, hanno preso il controllo di diverse abitazioni e si sono appostati sui tetti per sparare contro i resistenti.

Testimoni oculari hanno confermato che i membri della resistenza si sono opposti all’invasione israeliana: militanti Al-Qassam hanno lanciato una bomba contro un carro, danneggiandolo.

Raed Fannunah, membro delle Brigate Al-Quds, ala militare del Jihad Islamico, è stato ucciso a seguito del bombardamento dell’aviazione israeliana contro un’auto che stava viaggiando vicino alla sede della polizia, nel quartiere Ash-Shuja’yah, a est della città di Gaza. 

Le forze di occupazione hanno sparato contro le ambulanze per impedire il trasferimento dei feriti. 

Tre persone uccise a Khan Yunes

Durnate la resistenza all’invasione e i bombardamenti israeliani, è stato ucciso Dia’a Mohammad Abu Doqqa, 20 anni, delle Brigate Al-Quds. Si trovava nel quartiere Abu Redah, nella zona di Khuza’ah, a est della città di Khan Yunes.

Fonti mediche hanno confermato la morte di Husam Abu Taemah, membro delle Brigate Al-Qassam, ucciso durante la resistenza contro l’invasione israeliana. 

Gli attacchi israeliani sono ancora in corso: le forze di occupazione hanno invaso numerose abitazioni appostandosi sui tetti per sparare contro la resistenza e contro i cittadini.

Durante queste operazioni, infatti, sono stati feriti 4 passanti, tra cui Sami Qdeh, che versa in gravi condizioni, e Wael Abu Redah. L’esercito israeliano impone ai cittadini, attraverso i megafoni, di uscire dalle case e i checchini sparano contro.

Da parte loro, le Brigate Al-Qassam hanno annunciato di aver colpito 3 soldati israeliani e di aver lanciato 5 granate e 4 bombe “Yassin” contro i carri israeliani, di cui uno è stato visto bruciare.

Nello stesso tempo, è esplosa una mina piazzata in una postazione di Fatah poi controllata da Hamas a sud della città di Khan Yunes, uccidendo un membro delle Brigate Al-Qassam: Mahmud Abdelfattah Al-Shaer, di 25 anni.  

……………..

Ore 8,30

Invasione di terra e bombardamenti aerei: Israele ha avviato questa mattina l’attacco contro la Striscia di Gaza, "prigione a cielo aperto".

All’alba, i morti erano già 5.

I tank dell’esercito israeliano hanno invaso il sud, a est di Khan Younis. L’aviazione ha bombardato la zona est della città di Gaza, nel nord, mentre i carrarmati l’attaccavano da terra. 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.