Operazioni dei gruppi di resistenza palestinese in risposta all'escalation militare israeliana contro Gaza.

Gaza – Infopal

A seguito dell’escalation israeliana contro la Striscia di Gaza, che ha provocato la morte di 11 palestinesi e il ferimento di altri 30, sia ieri sera sia questa mattina, i gruppi armati della resistenza si sono scontrati con le forze di occupazione.

Le Brigate Abu Ali Mustafa, ala armata del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, e i Comitati di Resistenza popolare, hanno rivendicato la responsabilità del lancio di una granata RPG contro le forze israeliane a Beit Hanoun.

Le Brigate An-Naser Salah Ad-Din, ala militare dei Comitati di Resistenza popolare ieri hanno dichiarato di aver sparato contro un soldato israeliano vicino al campo profughi di Jabaliya.

I CRP hanno fatto sapere che l’attacco israeliano non fermerà il lancio dei missili artigianali.

Le Brigate Martiri di Al-Aqsa (gruppo del Martire Ayman Jawdat), ala armata di Fatah, hanno rivendicato la responsabilità del lancio di razzi RPG contro la torre di guardia israeliana vicino al confine di Kerem Salam.

Le Brigate Al-Aqsa ha anche rivendicato il lancio di missili artigianali contro Ashkelon.

Questa mattina, le Brigate, the Abu Ali Mustafa, le Brigate Al-Aqsa, le Brigate Al-Quds, hanno dichiarato di aver preo parte agli scontri con una forza israeliana sotto copertura a Beit Hanoun.

Le Brigate della Resistenza Nazionale, ala armata del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, e le Brigate Al-Aqsa, ala armata di Fatah, hanno rivendicato il lancio di due bombe contro un’unità della fanteria israeliana.

Sempre questa mattina, le Brigate An-Nasser Salah Ad-Din hanno affermato di aver lanciato un missile contro una centrale elettrica a Ashkelon. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.