Ora gli F-16 turchi potranno colpire bersagli israeliani

PressTv. La Turchia ha sviluppato un nuovo sistema per i suoi aerei da combattimento americani F-16 in grado, per la prima volta, di colpire bersagli israeliani, si legge in un rapporto.

Il nuovo Identification Friend or Foe (Iff) – sistema di identificazione creato per il comando e controllo – sviluppato dalla Turkey's Military Electronics Industry (Aselsan), sostituirà la versione americana del sistema che veniva utilizzato fino ad oggi, sugli aerei da combattimento, ha riportato martedì il quotidiano turco Star Gazete.

Il sistema americano identificava tutti i bersagli israeliani come “amici”, impedendo automaticamente agli aerei da combattimento turchi di bombardarli, anche se ai piloti turchi veniva ordinato di farlo, dice il rapporto.

Il nuovo sistema, al contrario, permetterà alla Turchia di definire da sola i suoi nemici, ha affermato il rapporto.

L'Iff turco verrà montato su tutti gli aerei da combattimento, le navi militari e i sottomarini turchi nel prossimo futuro.

Nel rapporto si sottolinea che il nuovo sistema Iff è stato sviluppato in un periodo di tensione crescente tra Ankara e Tel Aviv.

L'Iff prodotto negli Stati Uniti categorizzava tutti i bersagli israeliani, insieme ai bersagli Nato, come “amici”, nonostante il fatto che Israele non sia uno Stato membro della Nato.

Traduzione per InfoPal a cura di Giulia Sola

(Foto: PressTv).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.