Ottocento pellegrini provenienti da Gaza hanno raggiunto l’Arabia Saudita.

Gaza – Infopal.  Il ministero dei Beni e degli Affari religiosi (Awqaf) e l’Ente di gestione dei valichi di frontiera  nel governo di Gaza hanno dichiarato che il transito dei pellegrini nei primi due giorni “si è svolto molto bene e in maniera regolare”.

L’Ente di gestione dei valichi di frontiera ha riferito che i passaporti dei pellegrini del secondo gruppo sono già arrivati sabato scorso, quindi viene sollecitato l’arrivo anche degli altri affinché “i pellegrini restanti possano partire e raggiungere gli altri”.

Il responsabile delle Pubbliche relazioni e dell'Informazione nel ministero dei Beni religiosi ha chiarito che tra i pellegrini cha hanno lasciato Gaza venerdì, circa 800 hanno già raggiunto Gedda, in Arabia Saudita.

Dal canto suo, il portavoce dell’Ente di gestione dei valichi di frontiera, Jaser al-Mashukhi, ha confermato che sabato il passaggio dei pellegrini è stato interrotto perché la compagnia di viaggi palestinese non ha rispettato i tempi previsti, tuttavia ha detto che il valico di Rafah rimarrà aperto per il transito di tutto il gruppo.

Egli ha poi sottolineato che per ricevere i pellegrini palestinesi, gli egiziani hanno intensificato i controlli, anche d’ordine sanitario, dedicando loro aree speciali all'aeroporto di el-Arish. Essi inoltre hanno garantito che circa 30 autobus trasporteranno i pellegrini palestinesi attraverso valico di Rafah appena faranno ritorno dal Pellegrinaggio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.