PA: Nessun sospettato per l’omicidio di Mer-Khamis

Ramallah – Ma'an. Martedì 12 aprile, i funzionari della sicurezza dell'Autorità palestinese hanno dichiarato che il killer del regista teatrale, l'arabo-israeliano Juliano Mer-Khamis, non è stato trovato.

Il portavoce dei servizi di sicurezza dell'Anp, Adnan Dmeiri, ha dichiarato che erano in corso le indagini sulla sparatoria che fu fatale a Mer-Khamis, avvenuta il 4 aprile nel campo profughi di Jenin, chiarendo le dichiarazioni rilasciate lunedì dal presidente Mahmoud Abbas sul canale Al-Arabiya.

Abbas ha dichiarato ad Al-Arabiya che un sospettato è stato arrestato in relazione all'omicidio, poi è stato interrogato.

Un sospettato è stato arrestato subito dopo l'omicidio, ma è stato rilasciato dopo l'interrogatorio, ha dichiarato Dmeiri.

Juliano Mer-Khamis, 52 anni, è stato colpito cinque volte mentre lasciava il teatro “Libertà”, che lui stesso aveva rifondato nel campo profughi. Fondatrice del teatro era stata sua madre, un'ebrea israeliana. Suo padre era un palestinese nato a Nazareth.

Le dichiarazioni di Dmeiri sono state rilasciate ai media e alla conferenza sui servizi di sicurezza dell'Anp, conferenza organizzata dal governo e dal Centro per la Ricerca e per gli Studi strategici.

Il portavoce ha affermato che Abbas ricorda costantemente ai responsabili della sicurezza che la dignità dei cittadini è più importante della legge, “perché la legge è stata progettata per garantire e per proteggere la dignità e la sicurezza dei cittadini”.

Dmeiri ha dichiarato che i media hanno giocato un ruolo determinante nello sviluppo della democrazia e nel monitoraggio del buon funzionamento dei servizi di sicurezza.  

Egli ha poi detto che i mezzi di comunicazione illustrano bene ai cittadini, quali siano gli obiettivi dei servizi di sicurezza.

“Noi desideriamo sempre fornire delle notizie ai media, tuttavia in alcuni casi evitiamo di rilasciare informazioni sino alla conclusione delle indagini in corso”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.