Palestina-Libano e Siria: solidarietà con i palestinesi.

Associazione “Zaatar”

PALESTINA – LIBANO E SIRIA

Solidarietà con i palestinesi

 www.associazionezaatar.org.

 

Il perpetuarsi dell’occupazione che priva il popolo palestinese dei diritti umani fondamentali, la costruzione del muro che prosegue a vantaggio delle colonie illegali israeliane, imprigionando i palestinesi e privandoli delle risorse necessarie per vivere. Le continue violazioni alle risoluzioni dell’ONU da parte d’Israele, la sistematica distruzione delle case e delle infrastrutture palestinesi in Cisgiordania e soprattutto nella Striscia di Gaza, dove la privazione di carburante e di elettricità con la complicità dell’embargo europeo hanno fatto già più di 130 morti solo per la mancanza di farmaci e cure mediche; morti ai quali vanno ad aggiungersi le centinaia di vittime causate dai quotidiani attacchi dell’ Esercito Israeliano.

 

Davanti a tutto questo è più importante che mai la solidarietà e la presenza di tutti coloro che lottano per la libertà e l’autodeterminazione dei popoli. Per questo motivo, Zaatar ha organizzato tre progetti per i prossimi mesi di maggio, luglio e/o agosto che si rivolgono a chi vuole conoscere direttamente la realtà quotidiana che vivono i palestinesi in Palestina, in Libano e in Siria e soprattutto per portare concreta solidarietà e supporto.

 

PALESTINA: training che si svolgerà a Genova il 17 e 18 maggio e servirà a dare una base di conoscenze e informazioni indispensabili per coloro che desiderano fare un esperienza nei Territori Occupati Palestinesi, sia di interposizione che di volontariato attraverso i work camp. I formatori saranno: 2 volontarie dell’associazione Zaatar, una formatrice del Servizio Civile Internazionale e un palestinese dell’UDAP (Unione Democratica Arabo Palestinese).

 

LIBANO: 1 settimana per il “viaggio di conoscenza/solidarietà” nei campi profughi palestinesi. Questa opportunità nasce grazie alla collaborazione tra Zaatar e il partner palestinese locale BAS (Beit Atfal Assomoud). I partecipanti saranno sempre accompagnati da volontari locali e avranno la possibilità di conoscere  direttamente la realtà dei profughi che vivono all’interno dei campi condividendone la quotidianità e a volte anche i disagi, alloggiando presso il campo profughi di Burj al Shamali. In Libano i profughi palestinesi vivono in condizioni drammatiche con l’ emarginazione ed esclusione sociale che arriva alla persecuzione, come nel caso della totale distruzione del campo profughi di Nahr el Bared, avvenuta pochi mesi fa per mano dell’Esercito libanese che ha lasciato senza casa 40.000 persone.

 

SIRIA: dal 21/7/2008 al 5/8/2008 un work camp diretto a 40 partecipanti tra palestinesi profughi in Siria e altri provenienti da vari paesi europei. Si vivrà insieme, presso il JAFRA center del campo profughi di Yarmouk. Per confrontarsi, conoscersi e capire. Attraverso discussioni e laboratori si scambieranno idee, esperienze e sensazioni. In questo modo gli europei avranno l’opportunità di conoscere ed avvicinarsi maggiormente alla questione palestinese e alla condizione dei profughi che vivono in Siria e negli altri paesi, per una solidarietà e un supporto consapevoli.

 

SIRIA: Campo estivo per bambini in Siria dal  15/8/2008 al 22/8/2008. Il campo di rivolge a volontari che abbiano esperienza con bambini/adolescenti e competenze artistiche (pittura, poesia, musica, giocoleria, teatro, danza, ecc). 120 bambini tra i 10 e i 15 anni. Il summer camp ha lo scopo di incoraggiare i bambini a scoprire e mettere in pratica i loro diritti con tecniche adatte alla loro età.  

Per i dettagli dei progetti elencati qui sopra, visitate il nostro sito: www.associazionezaatar.org.

 Per informazioni scrivere a: zaatar@inventati.org         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.