Palestinese abortisce per aver inalato gas lacrimogeni lanciati dai militari israeliani

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Una donna palestinese in stato interessante è stata vittima di aborto per aver inalato i gas lacrimogeni lanciati dai soldati d'occupazione israeliani.

E' accaduto sabato scorso nella città vecchia di al-Khalil (Hebron) mentre i soldati israeliani lanciavano una vasta operazione di raid e perquisizioni contro numerose abitazioni private di cittadini palestinesi.
Anche la casa della donna è stata colpita dall'intenso lancio di gas lacrimogeni. Soccorsa d'urgenza in ospedale, non c'è stato nulla da fare per il feto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.