Palestinesi ai confini di Gaza per protesta


Gaza – Ma'an. Il responsabile del valico di Rafah, Ayyoub Abu Sha’ar, ha affermato che domenica i funzionari palestinesi hanno chiuso la frontiera di Rafah, che separa l’Egitto dalla Striscia di Gaza.

Con sentimento di frustrazione, Abu Sha'ar ha dichiarato che le “procedure” delle autorità egiziane al valico di Rafah non erano ben chiare e definite, citando anche la decisione dell’Egitto di chiudere il valico domenica, senza aver prima avvertito i funzionari palestinesi e senza che ci fosse un accordo fra le due parti.

Abu Sha’ar ha affermato che tali operazioni erano state interrotte dopo le divergenze circa capacità e coordinamento, e non sarebbero riprese finché i funzionari egiziani e palestinesi non avessero raggiunto un accordo sul funzionamento del valico.

L’Egitto ha aperto il valico di frontiera molte ore prima del giorno prefissato (sabato), senza peraltro informare i funzionari palestinesi. Alcuni autobus di palestinesi hanno dovuto fermarsi ed aspettare alla frontiera egiziana, e decine di persone a bordo hanno tentato di prenderla d’assalto.

Fonti della sicurezza egiziana hanno riferito che il ritardo era dovuto ai lavori di manutenzione presso il valico. Le autorità egiziane hanno aperto la frontiera solamente nel pomeriggio di sabato, esclusivamente per le persone a piedi.

Il responsabile dei valichi di frontiera a Gaza, Salameh Barakeh, ha affermato che la decisione è stata difficile da applicare, a causa del numero di pazienti, di anziani e di bambini che viaggiavano assieme a tutte le altre parsone attraverso l’unico passaggio egiziano per Gaza.

Abu Sha'ar ha aggiunto che sono in corso delle riunioni tra il ministro degli esteri di Gaza e il governo egiziano al fine di risolvere i problemi tecnici e amministrativi della gestione del valico. Ha inoltre sottolineato che la frontiera sarà riaperta non appena la questione verrà risolta.

Un alto funzionario egiziano ha affermato che Rafah sarà “aperto in entrambe le direzioni”, anche per i veicoli, ma la controparte palestinese ha bloccato le operazioni a Gaza.

“Il passaggio dall’Egitto alla Striscia di Gaza funziona normalmente, ma nessun palestinese è giunto in Egitto perché Hamas ha chiuso il valico con il pretesto di voler discutere ed esaminare, con la collaborazione degli egiziani, le procedure di questa operazione”, ha aggiunto.  


L’Egitto ha riaperto il valico il mese scorso, grazie alla fine della sua cooperazione con il blocco imposto da Israele nel 2006, dopo che i militanti di Gaza avevano rapito un soldato israeliano.

http://www.maannews.net/eng/ViewDetails.aspx?ID=393821

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.