Pallottole e gas nervino contro i manifestanti pacifisti di Bil’in, che protestano contro la costruzione del muro della vergogna.

8 manifestanti, compreso un cameraman, sono stati feriti quando le forze israeliane hanno iniziato a sparare pallottole di gomma, lacrimogeni e gas nervino contro il settimanale sit-in di protesta a Bil’in, a ovest di Ramallah.

300 residenti, pacifisti israeliani, attivisti e altri volontari internazionali hanno preso parte alla dimostrazione settimanale contro il muro, nel villaggio palestinese di Bil’in.

Sono nati scontri tra i manifestanti non-violenti e le forze di Israele che hanno sparato un liquido blu che causa la perdita dell’equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.