Parlamentare palestinese imprigionato dalle milizie di Abbas

Tulkarem – InfoPal. A mezzanotte di ieri, le forze di sicurezza dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) hanno fatto irruzione nell'abitazione di 'Abdel Rahman Zeidan, membro del Consiglio legislativo palestinese (Clp).

La famiglia di Zeidan ha raccontato che le milizie di 'Abbas hanno deliberatamente devastato l'interno della casa a Deir al-Ghusun, sequestrando il telefono cellulare e altri documenti del familiare.

Condotto presso una sede della sicurezza, è stato interrogato da ufficiali della sicurezza, che sono ricorsi alla minaccia del fuoco qualora non avesse fornito informazioni sulla realtà politica nella zona.

Le milizie dell'Anp hanno fatto sapere a Zeidan di non aver gradito il suo coinvolgimento nella diffusione di notizie sulla possibile complicità tra Anp e Israele nell'assassinino di Shahalbah, leader di Hamas, freddato pochi giorni fa.

Stando al racconto dei suoi familiari, Zeidan sarebbe stato avvisato che l'impunità non esiste per nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.