Peres telefona ad Abbas: 'Netanyahu è degno di fiducia'

Imemc. Il Presidente israeliano Shimon Peres ha telefonato ieri sera al leader dell'Anp Mahmoud Abbas per dirgli che il Primo ministro Benjamin Netanyahu, è “credibile come partner per la pace”.

Peres ha detto ad Abbas che egli non deve rinunciare al processo di pace poiché è la persona migliore e più capace per assicurare un trattato di pace con lo Stato israeliano.

In risposta a Peres, Abbas ha affermato che l'Anp ha intenzioni serie e mira a raggiungere una pace con Israele il più presto possibile.

Abbas ha avviato la conversazione inviando i suoi auguri a Peres, che ha risposto coi suoi auguri a tutti i musulmani per la Fine del mese di Ramadan, spronandolo a non rinunciare al processo di pace.

In precedenza, sempre ieri, Abbas aveva telefonato a Netanyahu augurandogli  “Shana Tova” (gli auguri di buon anno), ma senza discutere con lui di questioni politiche.

Il presidente Abbas aveva inizialmente minacciato di uscire dai colloqui di pace sponsorizzati dagli Stati Uniti se Israele non avesse posto fine agli insediamenti in Cisgiordania e a Gerusalemme.

Il 'congelamento' di 10 mesi dell'espansione degli insediamenti scadrà alla fine di settembre, così molti leader israeliani, tra cui il ministro degli Esteri Lieberman, sostengono che le attività coloniali riprenderanno dopo questa data.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.