Peretz mette in guardia Israele della possibilità di essere vittima di una guerra non convenzionale.

"Nel futuro, Israele deve essere preparato a essere attaccato con armi non convenzionali", è quanto ha dichiarato ieri il ministro della Difesa israeliano, Amir Peretz, a ufficiali dell’esercito israeliano durante una visita a una base militare.

"I nostri scontri con i missili palestinesi non ci devono far dimenticare – ha aggiunto – di prepararci ad altri pericoli, nel futuro, nel caso in cui venissero usate armi non convenzionali".

Molti ufficiali palestinesi hanno messo in guardia su nuovi scontri nella Striscia di Gaza, a dispetto della tregua siglata circa dieci giorni fa con le fazioni palestinesi.

Il portavoce del premier Ehud Olmert ha dichiarato che Abbas, pur avendo mediato a favore del cessate il fuoco, "non è in grado di fermare il lancio di razzi da parte delle fazioni palestinesi. Ecco perché la tregua sembra molto debole".

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.