Persecuzione verso gli studenti di Gaza nelle università egiziane.

Il Cairo – Infopal. Fonti studentesche palestinesi riferiscono che nelle carceri egiziane, attualmente, si trovano 150 studenti palestinesi, tutti della Striscia di Gaza, che studiano regolarmente nelle università egiziane. La campagna di arresti è partita cinque mesi fa.

Le stesse fonti, che hanno preferito rimanere anonime, hanno riferito a “Quds Press” che le autorità di sicurezza egiziane hanno arrestato decine di studenti provenienti da Gaza, i quali si trovano regolarmente in Egitto per studiare, osservando che questi studenti sono ripartiti in diversi carceri egiziani.

Gli studenti arrestati sono sottoposti ad interrogatori molto duri da parte della sicurezza egiziana, senza che però venga rivolta loro un’accusa specifica.

Le fonti studentesche palestinesi spiegano che un certo numero di studenti universitari di Gaza sono stati arrestati quando si sono rivolti alle autorità competenti per rinnovare il permesso di soggiorno, per motivi di studio: ma invece di vedersi rinnovare il permesso sono stati arrestati.

Gli studenti fanno appello alle autorità palestinesi competenti affinché intervengano per fermare questa campagna, sottolineando che questi studenti sono venuti nel vicino Egitto per studiare, e non hanno mai intrapreso alcuna attività collegata alla politica.

Essi aggiungono che “questi studenti stanno pagando il prezzo di divergenze e di pratiche politiche senza portarne alcuna colpa”.

La campagna persecutoria, iniziata da mesi, “all’inizio era limitata all’arresto e alla deportazione a Gaza, il che già significava la fine del futuro di questi studenti; ma ora si è passati all’arresto, prolungato e duro, per giunta, e senza alcun processo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.