Piano israeliano per espellere gli abitanti del nord della Striscia di Gaza.

Tel Aviv – Infopal

Fonti israeliane hanno detto che il ministro della difesa Ehud Barak sta studiando un piano militare che intende espellere gli abitanti del nord della Striscia di Gaza verso il sud.

Parallelamente, le foze di occupazione intensificano le operazioni militare contro le fazioni della resistenza palestinese e, in contemporanea, spingono verso un accordo con l’Autorità Palestinese di Abu Mazen.

Un servizio del Canale 10 della televisione israeliana ha riferito che Barak avrebbe chiesto una consulenza giuridica che gli permette di espellere gli abitanti dalla zone da cui vengono lanciati i missili palestinese.

Durante il consiglio ristretto dei ministri per la sicurezza nazionale, riunitosi ieri, Barak aveva deciso di proseguire le operazioni militari contro la Striscia di Gaza e di prendere di mira le associazioni legate al movimento di Hamas e al governo palestinese.

Nello stesso tempo, il Consiglio ha deciso di spingere in avanti le trattative con il presidente dell’Anp Mahmoud Abbas.

Oggi, Abbas ha già rinunciato alla condizione per proseguire i negoziati – la fine delle operazioni israeliane anche nella Striscia di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.