Pioggia di razzi della resistenza palestinese contro postazioni israeliane.

Gaza – Infopal

Ieri mattina, le fazioni di resistenza palestinesi hanno rivendicato il bombardamento con granate di fabbricazione locale di diverse postazioni israeliane vicine alla Striscia di Gaza.

Le brigate al-Aqsa, ala militare di Fatah, hanno dichiarato di aver bombardato Sderot con due missili di tipo “Aqsa 103”.

Un altro gruppo delle brigate al-Aqsa, in collaborazione con le Brigate di Resistenza nazionale appartenenti al Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina – FDLP -, si è scontrato con una forza speciale israeliana dislocata a est di Beit Hanoun, nel nord della Striscia di Gaza.

Le brigate Abu Ali Mustafa, ala militare del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina – FPLP -, hanno rivendicato il bombardamento di Sderot e del Negev occidentale con due missili di tipo “Sumud modificato”, e, in collaborazione con le Brigate di Resistenza nazionale, hanno sganciato due razzi contro la postazione militare di Sufa, a est della città di Rafah, nel sud della Striscia.

Le fazioni palestinesi hanno dichiarato che "i bombardamenti sono la risposta naturale all’escalation militare israeliana contro la Striscia di Gaza e contro i continui arresti nelle diverse zone della Cisgiordania".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.