Polizia israeliana: da inizio 2016, 3300 assalti palestinesi a Gerusalemme

scontriGerusalemme-PIC. I dati emessi dalla polizia israeliana hanno segnalato che i giovani palestinesi hanno commesso più di 3000 attacchi con le pietre e le molotov ai danni degli israeliani nella parte occupata di Gerusalemme, durante il 2016.

La polizia ha detto, secondo le dichiarazioni trasmesse dal sito internet arabo Yediot Ahronot, che gli attacchi hanno avuto luogo dall’inizio di gennaio alla fine di ottobre 2016, notando che sono stati registrati 2844 casi di lancio di pietre a Gerusalemme e 432 casi di lancio di molotov.

Il giornale arabo ha indicato che la polizia israeliana ha registrato anche 23 casi di lancio di pietre ai danni del trasporto metropolitano, ponendo l’attenzione sull’incremento delle operazioni di arresto effettuate dalle forze israeliane contro gli attivisti palestinesi nella Gerusalemme sotto occupazione.

Il giornale ha chiarito che le forze israeliane durante il medesimo periodo (gennaio-ottobre 2016) si sono rafforzate attraverso l’aggiunta di 1250 poliziotti nella zona di Gerusalemme e grazie all’apertura di nuovi centri per affrontare l’intifada di cui la città è stata testimone.

I dati della polizia hanno rivelato un sostanziale aumento della politica di demolizione delle case con il pretesto di essere costruzioni non autorizzate e tra esse vi sono edifici disabitati. Nel 2016 sono state effettuate 101 demolizioni di edifici, contro le 57 dell’anno scorso.

La polizia ha affermato di aver sventato 134 operazioni che alcuni palestinesi hanno tentato di realizzare “e ciò dopo aver osservato tali intenzioni sui social network”, secondo Yediot Ahronot.

La polizia israeliana ha riconosciuto l’uccisione di tre coloni dall’inizio del 2016, tra cui due poliziotti, e il ferimento di 37 israeliani nelle incursioni compiute dai palestinesi.

Traduzione per InfoPal di M.D.F.