Polizia palestinese disperde protesta di donne.


22 Settembre 2007, ore 14,53

Polizia palestinese disperde protesta di donne a
Ramallah

Ramallah – Ma’an – Sabato la polizia palestinese ha
ostacolato e ha cercato di disperdere con la forza una
dimostrazione guidata da donne a Ramallah, nell’area
centrale della West Bank.

I dimostranti facevano appello al Presidente Abbas e al
Primo Monistro di fatto di gaza, Ismail Haniyeh, per il
rilascio di detenuti palestinesi.

I prigionieri vengono detenuti in prigioni gestite
dall’Autorità Palestinese nella West Bank, e dal
governo di fatto della Striscia di Gaza.

Le donne hanno detto che la detenzione si basava su
motivazioni politiche piuttosto che su infrazioni alla
legge palestinese.

Il giornalista di Ma’an riferisce che la polizia
palestinese ha interrotto la manifestazione in base al
pretesto che fosse illegale.

La polizia ha cercato di pribire che il corteo
arrivasse nei pressi di al-Manara, nel centro di
Ramallah.

Tra polizia e dimostranti vi sono stati violenti
alterchi.

Il movimento di Hamas ha accusato la polizia
palestinese di aver attaccato i dimostranti e di averli
dispersi con la forza.

Hamas ha detto che un membro del Consiglio Legislativo
Palestinese (PLC)  del blocco di Hamas, Muna Mansur, ha
perso i sensi durante le proteste.

www.maannews.net/en 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.