Posti di blocco e barriere per l'area di Tulkarem: gli abitanti chiusi in una prigione all'aria aperta.

La città è ancora sotto l’assedio dei militari israeliani che impediscono alla popolazione il libero transito o l’uscita. Le forze di occupazione hanno chiuso il checkpoint di An-Na’ab, e quello di Jabbarah – collocati rispettivamente a est e a sud della città – bloccando completamente il transito della popolazione all’interno e all’esterno.

Due barriere sono state costruite all’entrata di Deir Al-Ghusoun, a nord di Tulkarem, e a Bal’a, impedendo il transito agli abitanti di Anabta, Beit Laid, Rameen, Bazaria e Kufr al- Labad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.