Preparativi per la Conferenza mondiale contro il razzismo e il sionismo a Durban

Beirut – InfoPal. Ma'en Bashour, presidente del Centro arabo internazionale per le comunicazioni e la solidarietà, ha annunciato l'allestimento del Conferenza mondiale contro il razzismo e il sionismo previsto a fine novembre prossimo, a Durban, in Sudafrica.
Dieci anni fa, lo stesso evento si era concluso con la definizione dello Stato di Israele, “Stato razzista e d'Apartheid“. In reazione, la delegazione statunitense si ritirò.

Nei giorni scorsi, si è svolta a Beirut una riunione organizzativa tra i rappresentanti di 150 Paesi diversi, tra cui provenienti da 15 Paesi arabi.

“Durban è una risposta all'escalation di violenza e delle pratiche razziste di Israele contro il popolo palestinese. La scelta è ricaduta nuovamente sul Sudafrica per la storia della lotta al regime d'Apartheid che ha segnato questo Paese. Qui vogliamo rilanciare una rete mondiale della solidarietà con la lotta per la liberazione del popolo palestinese. Negli ultimi quattro anni, è emersa tutta l'efficacia della nostre iniziative con i convogli per rompere l'assedio israeliano sulla Striscia di Gaza.
Allo stesso modo vogliamo creare una cortina di difesa per le lotte legittime di tutti i popoli arabi e per il disarmo globale”, ha affermato Bashour in un comunicato stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.