Prima di visitare gli Usa, Israele annuncia piano coloniale per 1.500 unità abitative

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. David Elhayani, a capo dell'autorità della Valle del Giordano, ha ammesso di non avere alcuna preoccupazione per la sorte dell'area.

Nei giorni precedenti, infatti, il premier Benjamin Netanyahu, a colloquio con il presidente statunitense, non aveva fatto mistero sulle proprie intenzioni di non voler cedere sul fronte palestinese e, soprattutto, di ignorare la questione degli insediamenti.

E' atteso domani, 20 maggio, il discorso di Netanyahu di fronte ai membri del Congresso Usa.

A poche ore dalla visita di Netanyahu negli Stati Uniti, giunge contestuale a queste dichiarazioni anche l'ultimo progetto coloniale di Israele per 1.500 unità abitative a Pisgat Ze'ev e Har Homa (al-Quds/Gerusalemme).

Articoli correlati:

Fonti israeliane: 'Nessuna concessione nel discorso di Netanyahu al Congresso Usa'

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.