Prodotti coloniali: studenti a favore del boicottaggio.

Cisgiordania. I consigli studenteschi delle università palestinesi hanno offerto oggi il loro pieno sostegno al boicottaggio dei prodotti coloniali promosso dall'Autorità nazionale palestinese (Anp), promettendo di fare in modo che gli studenti aderiscano all'embargo.

 

Makram Daraghmeh, presidente del consiglio studentesco dell'Università an-Najah, ha annunciato che tutte le università della Palestina organizzeranno per i prossimi giorni attività ed eventi volti a incoraggiare gli studenti a partecipare all'iniziativa.

“La decisione aprirà la strada al boicottaggio di tutti i prodotti israeliani in futuro. Si tratta di una decisione a favore della resistenza popolare contro l'occupazione” sono state le parole di Daraghmeh.

L'Anp ha lanciato ieri la campagna “Porta-a-porta”, che vedrà quasi 3.000 volontari passare di casa in casa a distribuire volantini esplicativi su come realizzare l'embargo dei prodotti coloniali.


I primi fogli diffusi in Cisgiordania contenevano una lista completa di prodotti, produttori e stabilimenti industriali legati alle colonie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.