Prosegue la campagna delle forze di sicurezza dell’ANP contro membri di Hamas e di altre fazioni: 42 sequestri in due giorni.

campagna di persecuzioni e di arresti contro simpatizzanti e membri di Hamas e di altri movimenti.

Tra domenica e lunedì ne sono stati sequestrati 42.

Nella provincia di Qalqilyah le forze dell’ANP hanno arrestato: Mahmud Nofal, Mutasem al-Baz, Bassam Yasin, Bahir Nofal, Abdelhalim al-Basha, dopo averne invaso le abitazioni; Mumen, Ahmad, Aref, Yaser, Sharif, Amir e Saleh Nofal; Mohammad al-Baz, Mohammad Qaquni, e Mahmud Jaber.

Nella provincia di Salfeet hanno arrestato un adolescente, Mumen Mohammad Maree (14 anni), della cittadina di Qrawet Bani Hassan, dopo averne invaso l’abitazione; Jibril Rayan, anche lui della cittadina di Qrawet Bani Hassan, dopo averlo invitato a presentarsi in caserma; lo studente Asid Mohammad Maree (16 anni), dopo aver assaltato la scuola dove studia.

Nella provincia di Tulkarem hanno arrestato Ahmad al-Qattawi, Ahmad Abu Salah, Ezz-Iddin Abu Diyyh, Abderrahman Rasras, Ihab Abu Lifa, Hsan al-Jarad, Husam Mohammd, Samer Ganem, e Ahmad Abu Asem.

Nella provincia di Ramallah hanno arrestato l’ex detenuto Shukri al-Khawaja di Nil’in, a una settimana dalla sua liberazione dalle prigione dell’ANP, dove ha passato 5 mesi.

Nella provincia di Hebron hanno arrestato Mahmud Jamidat dopo aver invaso la cittadina di Surif.

Domenica 14 dicembre. Le forze di sicurezza palestinesi hanno arrestato 13 sostenitori di Hamas.

Nella provincia di Nablus hanno arrestato l’ex detenuto, Mutaz Ayyat, a pochi giorni dalla sua liberazione dalle prigioni dell’occupazione israeliana.

Nella provincia di Salfeet hanno arrestato Ahmad e Qutaiba Khafash (due fratelli), Mujib Khafash, dopo aver invaso le loro case nella cittadina Marda, e Ahmad Abdelaziz Maree della cittadina di Bani Hassan.

Nella provincia di Tulkarem hanno arrestato il giornalista Yazid Khader dopo averlo liberato pochi giorni fa, e Ezz-Iddin Abu Diyyah, del campo profughi di Nur Shamas.

Nella provincia di Hebron hanno arrestato Fares al-Amur, Osama Mohammad Abdullah, dopo aver invaso la cittadina di Yatta, le forze di sicurezza hanno anche invaso le vie della città di Hebron e hanno installato molti posti di blocco per impedire qualsiasi attività che possa ricordare la nascita del movimento di Hamas.

Nella provincia di Jenin hanno arrestato 4 ragazzi della cittadina di Qabatiyah con l’accusa di avere scritto sui muri slogan che celebrano l’anniversario di Hamas.

 

 

 

 

 

Cisgiordania – Infopal. Nonostante le dichiarazioni del presidente dell’ANP, Mahmoud Abbas, che tentano di far credere che nelle prigioni palestinesi ci siano solo "criminali comuni e non prigionieri politici", prosegue in Cisgiordania la

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.