Prosegue la campagna israeliana contro i palestinesi della Cisgiordania

Cisgiordania – Infopal. Ieri notte le forze di occupazione israeliane hanno arrestato cinque cittadini palestinesi in Cisgiordania con il solito pretesto, come ha dichiarato anche la radio israeliana, che erano “ricercati”. Quattro sono stati arrestati nella cittadina di Azun, nella provincia di Qalqiliyya, il quinto è stato arrestato nella cittadina al-Khader, vicino a Betlemme.

 

Questa mattina all’alba l’esercito israeliano ha invece invaso città e borghi a sud e a ovest della provincia di Jenin, dove hanno installato sbarramenti e blocchi per le imboscate.

Fonti di sicurezza hanno riferito che le forze di occupazione hanno invaso le località di Qabatiyyah, al-Zabaydeh, Sanur, M’saliyah e Muthallath al-Shita, a sud di Jenin. Sono stati messi dei posti di blocco, le volanti hanno girato per le vie dei centri abitati e sono state sparate bombe al suono. A ovest della città sono state invece invase le località di al-Araqa e al-Hashimiyah.

Le fonti hanno riferito che una forza della fanteria israeliana ha compiuto un’imboscata tra gli ulivi intorno alla cittadina di Rommanah, a ovest di Jenin.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.