Protesta nonviolenta contro il Muro di separazione repressa violentemente dall'esercito israeliano. Picchiata la squadra dei soccorsi medici.

Oggi a mezzogiorno, le forze di occupazione israeliane hanno arrestato per diverse ore due attivisti pacifisti e ne hanno picchiato ferocemente altri durante una manifestazione non-violenta contro il Muro dell’Apartheid a Al-Ma’sara, vicino al villaggio di Umm Salamuna, a sud di Betlemme, nel sud della West Bank.

Un testimone oculare ha dichiarato che decine di attivisti israeliani di sinistra, palestinesi e pacifisti internazionali hanno manifestato contro il muro.

Un palestinese è stato simbolicamente inchiodato a una croce, come parte della protesta, in ricordo del Venerdì Santo cristiano.

I soldati israeliani hanno attaccato con ferocia i manifestanti, ferendo 5 palestinesi. 2 attivisti sono stati arrestati, e la croce è stata distrutta.

Anche i medici del Palestinian Medical Relief Services (PMRS) – Pronto soccorso palestinese – sono stati attaccati e picchiati dai militari israeliani mentre cercavano di soccorrere i feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.