QB: “I nostri combattenti hanno catturato dei soldati israeliani nel nord di Gaza”

Gaza – PIC. Le Brigate al-Qassam, braccio armato di Hamas, hanno annunciato sabato la cattura di un numero imprecisato di soldati israeliani durante un’operazione nel campo profughi di Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza.

“I nostri combattenti sono riusciti a portare a termine una complessa operazione, sabato pomeriggio, nel nord della Striscia di Gaza, dove hanno attirato una forza israeliana in uno dei tunnel del campo di Jabalya, si sono scontrati con essa a distanza ravvicinata e hanno ucciso, catturato e ferito i suoi membri”, ha affermato il portavoce delle Brigate, Abu Obeida, in una dichiarazione registrata e trasmessa sabato sera dal canale satellitare Al-Jazeera.

“Le Forze di occupazione stanno scavando tra cumuli di macerie alla ricerca dei resti di alcuni dei loro prigionieri, che avevano precedentemente bombardato di proposito, e continuano a mandare migliaia dei loro soldati nei vicoli di Jabalya e altrove per cercare cadaveri, sacrificando i loro soldati per il bene delle macchinazioni personali di Netanyahu e degli interessi del suo governo fascista estremista”, ha detto Abu Obeida nella sua dichiarazione.

Un video separato rilasciato dalle Brigate al-Qassam mostrava un individuo trascinato in un tunnel, presumibilmente un soldato israeliano, ma questo non è stato ancora confermato.

Il video mostrava anche armi ed equipaggiamenti che sembravano appartenere a tre soldati israeliani.

In risposta, l’Esercito di occupazione israeliano ha negato il verificarsi di un incidente in cui alcuni suoi soldati siano stati fatti prigionieri dai combattenti delle Brigate al-Qassam.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.