Quattro avvocati palestinesi arrestati. L’accusa: ‘passaggio di informazioni tra prigionieri e leadership’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Quattro avvocati palestinesi residenti in Israele (Territori palestinesi occupati nel '48, ndr) sono stati arrestati dai servizi d'Intelligence israeliani.

L'arresto è stato condotto settimane fa, ma la notizia è stata resa nota ieri.

L'accusa è il passaggio di informazioni e messaggi tra i prigionieri palestinesi detenuti da Israele e la leadership del Jihad islamico a Gaza.

Mentre tre di essi sono stati posti agli arresti domiciliari, resta in detenzione l'avvocato palestinese Suhair Ayoub, di 42 anni, residente di 'Akka (Acri) sul quale sono state sollevate accuse più pesanti, ovvero “legami con attività terroristiche”.

Nell'accusa si fa cenno anche ai rapporti tra i quattro avvocati e l'Associazione “Mahjah al-Quds” (che segue i casi dei prigionieri del Jihad Islamico). Con tutta probabilità, il legame individuato dall'accusa israeliana sta nel compenso economico che l'Associazione sborsava a favore dei quattro avvocati per l'attività legale svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.