Quotidiani giordani: Al-Aqsa in pericolo.


Amman – Infopal. “Ar-Ra'y”, il quotidiano ufficiale giordano ha dichiarato che la moschea di al-Aqsa è “in reale pericolo”, osservando che le autorità di occupazione israeliane, in meno di una settimana, l'hanno accerchiata e ne stanno impedendo l'accesso “nel tentativo di imporre una situazione de facto ormai evidente: dividere la santa moschea tra ebrei e musulmani, analogamente a quanto avvenuto per la moschea di Ibrahim, a Hebron, nel sud della Cisgiordania”.

Nel suo editoriale di oggi, il giornale ha evidenziato che “ciò che sta accadendo a Gerusalemme – aggressioni, intimidazioni, pratiche repressive e gravi violazioni dei diritti umani da parte delle forze di occupazione, in aggiunta alla prepotenza degli estremisti, alle loro atrocità e attacchi contro i cittadini arabi e la loro violazione della santità di al-Aqsa – deve risvegliare sul senso di pericolo che minaccia Gerusalemme”.

Da parte sua, il giornale “Ad-Dustur”,  nel suo editoriale di oggi, ha confermato la necessità da parte della Giordania di condannare gli attacchi su Gerusalemme sottolineando la gravità di quanto sta accadendo e le ripercussioni  sull'intero processo di pace”. E ha aggiunto che il pericolo che incombe su Gerusalemme e al-Aqsa richiede un'assunzione di responsabilità da parte del membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e un loro intervento per frenare l'aggressione sionista e per imporre il rispetto del diritto internazionale e delle risoluzioni internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.